UNA VITA INTERA

GIORGIO SERENI

Dedicata al calcio.
Quarant’anni, dal debutto da calciatore alla carriera da allenatore. Giorgio Sereni parte dalla piccola Luzzara, squadretta della città che gli ha dato i natali, e si afferma nella Reggiana. Il Palermo, appena retrocesso, nel ’57 lo preleva dalla SERIE C e dopo una stagione d’assaggio ne fa una portata. Un campionato intero da protagonista, con la ciliegina che vale promozione e SERIE A. Sei tornei, tre in massima serie, per un totale di 167 apparizioni e due reti. Con Enzo Benedetti formò una coppia di centrali ben collaudata e affidabile. Perse il posto a favore di Tarcisio Burgnich, in seguito tra i più grandi di sempre nel ruolo. La colonna, tuttavia, si fa architrave nel Padova, prima di appendere le scarpette al chiodo e sedersi a lungo in panchina. Veneto, Emilia, Toscana, Abruzzo, Campania, Puglia, Calabria: un baffone da veterano, per i campi dove ne avrà visto di tutti i colori. Giallorossi per l’unico vero botto, nel ’78, con la terza e ultima salita, nel calcio che conta, per il Catanzaro. E si ricomincia, con il Rimini. Il Mister ancora non lo sa e forse non gli importa: la categoria d’eccellenza, per lui, vale solo una maglia Rosanero, quella splendida che indossa in questa foto, fiero e…sereno. Giorgio ci ha lasciato dieci anni fa, proprio quando suo figlio Matteo stava per chiudere una carriera ben diversa. Trascorsa in porta, senza scendere sotto la Capitale e con una capatina all’Ipswich. Di panchina, neanche a parlarne.

Dario Romano
ILPALERMO.NET

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: